Sposa eco con il riso!

A chi non strappa un sorriso l'immagine dei neosposini inondati da una pioggia di chicchi di riso?
Il riso, simbolo di fertilità e di abbondanza sin dall'antichità, è diventato così un vero protagonista delle nozze, al punto che nei luoghi in cui il suo lancio è stato vietato ci si è affrettati a scovare soluzioni alternative, come petali o bolle di sapone, pur di non privare la cerimonia della sua tradizionale conclusione.

Pensando dunque al chicco di riso, che pur così piccolo racchiude in sé elementi preziosi sia per la nutrizione, sia per la pelle, ecco cinque consigli di bellezza con il riso, per spose eco-friendly e non solo.

  • Bagno all'amido di riso

L'amido di riso ha proprietà lenitive, sfiammanti e idratanti. Non a caso i primi bagnetti dei neonati sono a base di amido di riso disciolto in acqua tiepida. Perché non coccolarsi allora con un bagno rilassante, particolarmente adatto se il clima è caldo e si desidera un effetto rinfrescante sulla pelle?

Occorrente: una vasca da bagno; una tazza di amido di riso, che di solito si vende in scaglie e che deve avere, per essere ecologico, solo oryza sativa come ingrediente; acqua tiepida; olio essenziale per profumare (facoltativo)

Il procedimento è semplicissimo: riempite la vasca da bagno a vostro piacimento, poi sciogliete nell'acqua l'amido di riso. Se decidete di usare l'olio essenziale, allora dovete procedere diversamente. Versate nella tazza di amido di riso una decina di gocce di olio essenziale, per esempio potete usare quello di lavanda che ha un effetto rilassante. Aspettate che l'amido assorba tutto l'olio essenziale, e poi versate nell'acqua. Mescolate bene sinché l'amido sarà completamente disciolto, poi immergetevi.

  • Scrub corpo con crusca di riso e miele

La crusca di riso può essere usata come esfoliante. Potete eseguire questo delicato gommage per il corpo anche durante il vostro bagno all'amido.

Cosa vi serve: una tazza circa di crusca di riso, due cucchiai di miele, una retina come quelle usate per i confetti oppure, meno romantico ma ugualmente efficace, un vecchio gambaletto. Mescolate bene il miele alla crusca, versate quindi il composto nella retina o nel gambaletto. Chiudete bene con un cordoncino, per evitare che la crusca fuoriesca e possa intasare lo scarico della vasca. Utilizzate questo fagottino come se fosse una spugna, bagnandolo bene e strofinandovi il corpo, insistendo nelle zone più ruvide.

Chi non ha la vasca da bagno può benissimo beneficiare dell'effetto levigante e addolcente di crusca e miele sotto la doccia!

  • Detergente viso farina di riso e mandorle

Lo scrub con la crusca è adattissimo al corpo ma non al viso, che è ben più sensibile.
Per una pulizia delicata e dolcissima ecco un'altra ricetta che vede il riso come protagonista.

Servono: 3 cucchiai di farina di riso, una manciata di mandorle, acqua distillata a piacere quanto basta.

Mettete le mandorle a bagno per qualche ora. Poi scolatele, spellatele e tritatele finemente con un mixer. Il risultato è una sorta di pasta morbida e granulosa.
Trasferite la pasta di mandorle in un recipiente nel quale aggiungerete la farina di riso. Versate poi acqua distillata a filo, mescolando delicatamente fino ad ottenere una consistenza morbida ma non troppo liquida. L'acqua distillata di rose è perfetta per questa ricetta, ma se non siete sicure che la composizione della vostra non includa sostanze chimiche dannose aggiunte, allora usate l'acqua distillata che serve per il ferro da stiro.
Prelevate un po' di composto e massaggiatelo delicatamente su viso, collo e decolletè con movimenti circolari. Le mandorle esfolieranno delicatamente, mentre la farina di riso detergerà senza aggredire.

  • Olio nutriente

La crusca del riso ci dona anche un olio preziosissimo, ricco di antiossidanti come la vitamina E e il gamma orizanolo. Non a caso molti doposole contengono quest'olio prezioso e leggero, col quale potete realizzare un vero elisir di bellezza per la pelle, da usare in abbinamento a gel d'aloe, o sulla pelle ancora umida dopo la doccia, o anche come olio da massaggio.

Procuratevi quindi: 100 ml di olio di crusca di riso, 10 gocce di olio essenziale di ylang ylang, 10 gocce di olio essenziale di incenso

L'unica cosa che dovete fare è mescolare l'olio con gli oli essenziali. L'olio di ylang ylang è femminile e sensuale, mentre l'olio essenziale di incenso, oltre ad aggiungere profondità e mistero all'ylang ylang, è anche un ottimo ingrediente anti-age. L'olio così realizzato renderà al meglio dopo una decina di giorni, quando cioè la profumazione si sarà assestata.
Massaggiatevi dopo la doccia, partendo dalle caviglie e risalendo con movimenti dal basso all'alto, per favorire la circolazione.

  • Cipria opacizzante

La polvere di riso è usata dalle orientali come cipria per ottenere un incarnato bianchissimo. Oggi però si trova in vendita, anche se con un po' di difficoltà, polvere di riso finissima che funziona come una cipria. Applicandola con un pennello largo si ottiene uno strato praticamente invisibile, ma che fissa il trucco e dona alla pelle un aspetto asciutto e vellutato.
Se non trovate la polvere potete utilizzare l'amido di riso, ma non quello in scaglie che avete versato nella vasca da bagno, bensì quello in polvere.
In una ciotolina versate amido di riso in polvere e aggiungete qualche goccia di colorante alimentare a piacere, sino ad ottenere il colore preferito.
Fate asciugare, mescolate bene, e la vostra cipria sarà pronta. Facile, economico e personalizzato!

Le ricette di bellezza che avete appena letto sono efficaci, ma prima di tutto ecologiche. La cosmesi ecologica è quella che fa stare bene voi, ma anche il pianeta. Se conoscete già i cosmetici ecologici e li usate con successo, non siate tentate di cambiare routine poco prima del giorno fatidico. Non volete ritrovarvi con inaspettate reazioni su viso o capelli, vero? Se invece non avete mai sentito parlare di ecocosmesi, è il caso che vi informiate: scoprirete un mondo nuovo ed affascinante fatto di prodotti non inquinanti che certamente vi conquisteranno. Ma, anche per voi, se manca poco al vostro matrimonio aspettate e rimandate l'eco-rivoluzione al ritorno del viaggio di nozze, quando, rilassate, felici e riposate, potrete sperimentare tutte le vostre nuove scoperte senza paura.

Nel frattempo, godetevi questi trattamenti dedicati al riso, e così quel piccolo chicco così carico di significato vi accompagnerà, giorno dopo giorno, sino al desiderato "sì".