Rinnova la pelle!

Barbara Righini, La Rete, Anno II n. 7(19) maggio 2006 


L'estate si avvicina, anche se quest'anno si è fatta attendere più del solito, e con essa il tempo della pelle scoperta.

 

 

Per avere braccia e gambe lisce, ossigenate e pronte a sfruttare al meglio i benefici del sole (con prudenza, mi raccomando!), niente è meglio di uno scrub una o due volte alla settimana.


Lo scrub non è altro che il sistema per “grattare via” le cellule morte che compongono il primo strato dell'epidermide, che – è sempre bene ricordare – costituisce i pochi millimetri nei quali è permesso al cosmetico di agire. Un'epidermide esfoliata sarà quindi più ricettiva ai trattamenti successivi, oltre che più rosea grazie alla stimolazione del microcircolo.

Esistono in commercio innumerevoli prodotti scrubbanti, ma è molto divertente, oltrechè efficace, prepararsi da soli il proprio scrub personale!


Ecco cosa vi serve:

    * una sostanza composta da granelli o scaglie, che svolga la funzione di levigare. Sono adatti a questo scopo zucchero, sale, farina di mais (sì, quella per la polenta!), farina di cocco (quella per i dolci, proprio lei), bicarbonato, farina d'avena, mandorle grattuggiate.


    * un liquido, od olio, per amalgamare i granelli e rendere agevole l'applicazione: olio di semi di girasole, olio di mais, olio d'oliva, olio di mandorle... insomma qualsiasi olio vegetale va bene! Ma anche acqua, latte detergente, latte, yogurt, succo di frutta.


    * oli essenziali a scelta per profumare: ricordiamo che bastano poche gocce, massimo 10 per una tazza di prodotto. Se avete la pelle molto sensibile e temete reazioni, dimezzate le dosi ed evitate gli oli essenziali di cannella, chiodi di garofano, bergamotto preferendo quelli di lavanda, rosa, arancio dolce.

Scegliete uno o più ingredienti da ciascuna delle 3 categorie e componete a piacere una pappetta fluida, non troppo densa né troppo liquida. Se avete pelle resistente potete usare sale e zucchero, altrimenti preferite le farine, che hanno granelli più fini e quindi più dolci sulla pelle.


A questo punto infilatevi sotto la doccia e, dopo esservi inumidite bene, passate il composto su tutto il corpo strofinando. Infine, risciacquate.


Per completare l'opera, una volta asciutte, spalmatevi un buon idratante, oppure un olio vegetale a scelta. E' questo anche il momento giusto per applicare un autoabbronzante. Lo scrub infatti, eliminando le cellule morte, evita che il prodotto si stenda “a macchie”, mentre ne favorisce la stesura uniforme. Il sole vi aspetta!