Ingredienti di moda o anche efficaci?

Barbara Righini, 28 novembre 2006
Pubblicato su: http://www.assorizzonte.com/specchio.htm
Avrete senz'altro in mente la pubblicità di alcune creme di una notissima marca della grande distribuzione, tipicamente conosciuta grazie ad una pomata candida, contenuta in un vasetto d'alluminio blu.

Gli spot ai quali mi riferisco reclamizzano la bontà di un prodotto anti-age per le mani, contenente tale "coenzima Q10", potente antiossidante e dunque anti invecchiamento.

Ma come stanno davvero le cose?

Iniziamo con le buone notizie: l'ubiquinone, questo il nome della sostanza, è effettivamente un eccellente antiossidante. Viene utilizzato sopratutto come integratore alimentare, ma anche un uso topico, ovvero applicato sulla pelle, può contrastare i processi ossidativi dei radicali liberi.
Ma - ovviamente c'è un ma - l'ubiquinone contenuto nei prodotti in commercio, raramente è in quantità tali da risultare efficace davvero.

Un modo per sapere se nel vasetto appena aperto il Q10 è passato e fuggito, oppure se ce n'è rimasto abbastanza, è osservare il colore della crema. La sostanza di cui stiamo parlando, infatti, è di un bell'arancione brillante, e dunque tinge! Capite quindi che se, svitato il coperchio, vi si rivela una candida, innocente e nivea emulsione, probabilmente il nostro antiossidante è stato inserito in quantità talmente infinitesimali da risultare completamente inutile.
Inoltre è abbastanza costoso (visto su internet a 8€ per un grammo), dunque un prodotto troppo economico in teoria l'ubiquinone l'ha visto soltanto in fotografia.
Un metodo per capire se state per prendere una fregatura oppure no, è dunque osservare il colore del fluido che state per acquistare: deve essere almeno giallino! In secondo luogo un prezzo troppo basso è quasi sicuramente indice di una quantità infinitesimale di Q10.

Ricordatevi infine, che stiamo pur sempre parlando di cosmetici, i quali aiutano tanto ma per i miracoli si stanno ancora attrezzando ;-)