Caduta di capelli stagionale

I capelli che cadono adesso, sono entrati nella loro fase finale di crescita, che si chiama telogen e che dura circa tre mesi (al termine della quale il capello inevitabilmente cade), appunto circa tre mesi fa.


Vorrei dirvi che i capelli caduti non sono perduti: no, perchè ogni capello caduto viene sostituito da un nuovo capello in crescita (e la fase di crescita del capello si chiama anagen - nel caso del pelo terminale capello, la fase anagen dura tra i due-tre e i sette anni circa - parentesi: è la durata della fase anagen che stabilisce quanto crescono i vostri capelli)...
Quindi non è una perdita di capelli, ma un rinnovo.
Eh sì, perchè l'essere umano, a differenza di altri mammiferi, ha una muta a mosaico . Noi non rinnoviamo la nostra chioma tutta in una volta (come i lupi che perdono il pelo, poi ricresce tutto) - ma il 10% circa dei nostri capelli è in rinnovo, sempre.
In alcuni momenti aumenta la quota di capelli in telogen (succede per ritmi circadiani, stress, malattie, disordini alimentari, carenze nutrizionali, preoccupazioni, eccesso di studio, poco sonno, chi più ne ha più ne metta - ma nel nostro caso parliamo di caduta autunnale) aumenta. Ed ecco che circa tre mesi dopo l'andata in telogen, i capelli cadono, e vengono tutti sostituiti da nuovi capelli in anagen: il bulbo pilifero è vivo e vivace, e sotto il capelluzzo comatoso in caduta, ne ha pronto uno bebè lì lì per fuoriuscire...

Si deduce che: qi capelli caduti oggi sono entrati in telogen tre mesi fa.
Non serve a nulla bloccare la caduta: i capelli in telogen cadono.

Bisogna stimolare la ricrescita sana.


Mangiando bene, l'alimentazione è fondamentale per la salute dei capelli. Chi è vegano-vegetariano deve introdurre buone quote di ferro e amminoacidi (peraltro leggevo che il lactobacillus acidophylus aumenta l'assorbimento del ferro organico) attraverso legumi-soia-semi-semi germogliati- mandorle- etc.
Utilissimo massaggiare la cute del cuoio capelluto per stimolare la circolazione dermica (e un buon afflusso di sangue a livello bulbare): non bisogna sfregare il cuoio capelluto, ma massaggiarlo con movimenti rotatori, fermi e decisi, come se si volesse "scollare" la cute.
Ancora più utile se questo massaggio è fatto con un olio vegetale a vostra scelta, nel quale siaano state aggiunte poche gocce di OE di lavanda, rosmarino - e è una cosa personale, io credo molto nell'aiuto dato dall'OE di incenso, carissimo ma fenomenale.
In linea di massima, su 100 cc di olio va messo 1-2 cc totali di Olii Essenziali (quindi, la proporzione è dell'1-2%).
Dopo un po' lavare i capelli.

Tra gli integratori utili, credetemi, il buon vecchio supradyn, polivitaminico... Very Happy
comunque servono vitamine del gruppo B (specie B5 e B8 o biotina), minerali quali ferro rame zinco, amminoacidi e amminoacidi solforati (cistina cisteina e metionina) - il miglio fa bene, ma se assunto come alimento.


Vi ricordo che una delle cose che più fa cadere i capelli è....la preoccupazione di perderli. Per cui state serene, siete solo in rinnovo, ricrescono più belli e più folti.