Maschere pelle grassa: attenzione!

Da un po' di tempo arrivano in negozio ragazze, con una pelle visibilmente in disagio, che in buona fede provano una ricetta trovata online per la pelle grassa. La ricetta, che racconto così come mi è stata riportata, prevede di mescolare argilla verde ventilata con qualche goccia di olio essenziale di tea tree e qualche goccia di succo di limone.

Ragazze ve lo dico col cuore in mano: facciamo attenzione! Non prendiamo per oro colato le ricette che troviamo online. E' della nostra pelle che stiamo parlando, solo noi possiamo verificare cosa le fa bene, e se abbiamo problemi come acne, couperose, rosacea o pelle reattiva, è necessario andare ancora più caute.

L'argilla verde ventilata sul viso è molto aggressiva. Infatti viene usata in naturopatia per fare cataplasmi, proprio per la sua capacità di "tirare fuori" tossine. Il che vuol dire che, soprattutto se lasciate che si asciughi sulla pelle, assorbirà anche troppo, quindi non solo il sebo in eccesso, ma anche l'umidità della pelle, privandola del suo naturale film idrolipidico che serve a proteggerla e a mantenerla idratata.

L'acne, che è un'infiammazione, non troverà giovamento da questo processo, anzi proprio il contrario.

Se all'argilla poi aggiungiamo tea tree, disinfettante, e succo di limone, astringente, praticamente stiamo mettendo sul viso una vera bomba.

Siamo sicure che valga la pena?

 

La cosa che mi stupisce sempre è constatare quanto siamo distanti dai segnali del nostro corpo. Se la mia pelle non migliora dopo questo trattamento, ma peggiora... dò la colpa alla mia pelle, anzichè al trattamento.

No! Basta! Impariamo ad ascoltarci, è fondamentale. Per farlo, occorre anche impegnarsi attivamente nella ricerca di ciò che può andare bene per noi. Possiamo farci consigliare da una commessa esperta nel negozio di fiducia (o via email, per gli acquisti online). Cerchiamo di capire se chi abbiamo davanti ci ascolta davvero e ci suggerisce guardandoci e facendoci domande mirate. Acquistiamo poche cose alla volta, sospendiamole se la pelle manifesta insofferenza. Non possiamo più credere nella bacchetta magica di una pozione trovata online. Il nostro corpo ci chiede di essere conosciuto ed ascoltato.

Buona ricerca.