Formaldeide nei prodotti alla cheratina!

Protezione della salute

Formaldeide nei prodotti alla cheratina!

Negli ultimi mesi i trattamenti per la stiratura dei capelli a base di cheratina sono stati sempre piu’ richiesti.  Dato però che liberano la sostanza cancerogena formaldeide, i prodotti reperibili in Svizzera vengono ora passati alla lente dall’Ufficio federale della sanitá.

Le clienti che richiedono dal parrucchiere un trattamento a base di creatina parlano poi con entusiasmo dei loro capelli lisci e brillanti, facili da pettinare e stilizzare. Tuttavia, da quando sul K-Tipp del 17 novembre 2010 è apparso un articolo dal titolo “Non una questione liscia” – che mette in guardia contro le sostanze nocive contenute nei prodotti chimici per la stiratura dei capelli – le clienti e i parrucchieri si sentono insicuri. Il fatto è che numerosi di questi prodotti alla cheratina sono giá indicati nella lista ufficiale dell’UE RAPEX per la messa in guardia contro determinati prodotti, poichè presentano valori troppo alti relativi alla formaldeide. Il limite concesso è di 0.2%, tanti di questi prodotti hanno contenuti di formaldeide molto piu’ alti e sarebbero quindi proibiti dalla legge. Solo in Irlanda e in Australia sono stati proibiti ufficialmente dallo Stato prodotti come p.es. Functional Keratin Hair Taming System della marca Global Keratin (1.7% formaldeide), Keratin Complex Smoothing Therapy della Coppola Designer Haircare (1.7%), Brazilian Keratin Treatment della marca Marcia Teixeira (2%) e Açai Professional Smoothing Solution della marca Brazilian Blowout (9.5%); questi prodotti sono stati ritirati dal mercato. Secondo il Ministero tedesco per la protezione dei consumatori di Baden-Württenberg, questi prodotti rappresentano un serio rischio per la salute delle clienti e ancora di piu’ dei parrucchieri, poichè questi ultimi sono maggiormente esposti ai vapori velenosi.

Mancanza di indicazioni sui prodotti
Per quel che concerne i trattamenti a base di cheratina, il prodotto viene applicato con il ferro sulle singole ciocche, e proprio cosí si formano i vapori di formaldeide. Sugli imballaggi si cercano inutilmente informazioni in merito alle sostanze velenose. I vapori possono irritare occhi, pelle e vie respiratorie, e in caso di contatto regolare o frequente potrebbero provocare delle allergie e persino causare il cancro. Quando  il processo di stiratura è concluso, i capelli non sono piu’ fonte di pericolo. La formaldeide è attaccata ai capelli e fissata. L’Ufficio per il controllo chimico di Karlsruhe ha tuttavia concluso che non è solo la cheratina ad essere responsabile per la stiratura dei capelli, bensí che si ha bisogno appunto della formaldeide. In altre parole: senza formaldeide o sostanze chimiche che la liberano, i prodotti non funzionano. Attualmente si tratta quindi di stabilire quale sia il contenuto di formaldeide nei prodotti a base di cheratina ottenibili in Svizzera. Se non supera lo 0.2%, allora sono ammessi, se lo supera sono proibiti. Alla  nostra domanda presso l’Ufficio federale della sanitá ci è stato risposto che al momento i laboratori stanno controllando i prodotti e che ci verranno comunicati i risultati. Tuttavia ci vorranno probabilmente ancora alcune settimane. Vi terremo al corrente.


Fonte: http://www.coiffuresuisse.ch/it/News/formaldehyd