Io odio i siliconi! [parte 1°]

   Se c'è un ingrediente che fa la parte da leone in tutta la  cosmesi per così dire "tradizionale [1]" e che mi sta antipatico, ma antipatico a livelli insostenibili, è il  silicone. Se c'è un ingrediente che fa la parte da leone in tutta la  cosmesi per così dire "tradizionale [1]" e che mi sta antipatico, ma antipatico a livelli insostenibili, è il  silicone.
Inteso come l'insieme di tutti i siliconi, perchè ce ne sono diversi: dimethicone, cyclomethicone... finiscono tutti in -one.
    Molecole assolutamente artificiali, non  biodegradabili e prodotte con processi inquinanti, che hanno  lo scopo di rendere le creme più "spalmabili", i fondotinta  più impalpabili, gli shampoo più lucidanti - per i capelli  esistono intere linee ai siliconi, poichè questi creano sul  capello una guaina lucida che lo fa sembrare sano.
Per intenderci, i siliconi sono quelli che ti fanno dire: "ooohhhhh, mi fa la pelle così liiiiiscia!". Solo che non è la pelle liscia, ma sono loro.
    La letteratura cosmetologica sostiene che i siliconi  siano inerti e in quanto tali assolutamente innocui per  pelle, capelli eccetera. Ma c'è anche chi avverte delle insufficienti ricerche in merito,  che non forniscono abbastanza dati da escludere totalmente eventuali reazioni avverse.
    Parlando di efficacia, le creme cosmetiche tradizionali hanno in genere una base paraffino-siliconica nella quale vengono versati più o meno numerosi principi vegetali. Ma questi principi arriveranno davvero alla pelle, veicolati da un composto tanto sintetico?
    Dice Riccarda Serri: "Per quanto riguarda i  siliconi, il loro principale difetto è che contribuiscono a  creare una specie di "occlusiva" sull'epidermide. Per cui  quello che contengono non segue le normali procedure legate alla fisiologia cutanea - ma rimane impistricciato lì, come  se tu mettessi una pellicola di plastica (il silicone sigilla, no?)".
    Continua Fabrizio Zago: "A mio avviso quello che  succede è che i siliconi, oltre a quell oche ha detto Riky,  hanno secondo me, un elevato potere solvente e quindi  possono, anzi molto probabilmente, denaturano i fragili  principi attivi vegetali".
    A questo punto avere dubbi sulla reale necessità di  utlizzare siliconi nei preparati cosmetici è più che  legittimo.
    Non bastasse, riporto la mia esperienza: prodotti ad alta componente siliconica (uno per tutti? Clinique Pore minimizer) mi fanno letteralmente squamare la pelle del  viso. E delle gambe.
    Reazione avversa quindi tra la chimica dell'epidermide e  il composto sintetico? Possibile, secondo il dott. Porto Pietro, che ha espresso la sua opinione in un memorabile intervento.
    Non perdetevelo, prossimamente su questo sito!


[1] Con cosmetica tradizionale intendo quella nè eco nè bio, diffusa indifferentemente in profumerie, supermercati, erboristerie, farmacie.